Come ridurre il rischio di delirium, fare diagnosi e curare chi ne è affetto: una nuova linea guida scozzese

Come ridurre il rischio di delirium, fare diagnosi e curare chi ne è affetto: una nuova linea guida scozzese
11/11/2019
Il delirium è un deterioramento acuto delle funzioni mentali
che si manifesta per ore o giorni ed è innescato principalmente da malattie acute, interventi chirurgici, traumi o droghe.

È stato precedentemente definito "stato confusionale acuto". Il delirium è collegato in modo indipendente e con scarsi risultati a complicazioni, cadute, aumento della durata della degenza ospedaliera, nuova istituzionalizzazione e mortalità.

Inoltre, ben sappiamo che può causare un notevole disagio al paziente e al personale di cura. Le caratteristiche principali del delirium sono i deficit cognitivi acuti, il livello alterato di eccitazione e le allucinazioni.

Il delirium è tra le emergenze mediche più comuni 

Uno studio del Regno Unito ha riscontrato in ospedale una prevalenza del 20% in pazienti ricoverati in medicina generale.
La prevalenza è più elevata in particolari gruppi clinici: fino al 50% dei pazienti con frattura dell'anca e fino al 75% dei pazienti ricoverati in terapia intensiva.

Numerosi fattori predisponenti aumentano il rischio di delirio: età, demenza, fragilità, presenza di comorbosità multiple, sesso maschile, menomazioni sensoriali, una pregressa depressione oppure delirium e abuso di alcol.

Nonostante la sua importanza, continuano ad esserci carenze nella cura delle persone con delirium. Innanzitutto è sottodiagnosticato e il trattamento variabile. Misure preventive potrebbero ridurre l’incidenza del delirium, ma ancora oggi sono poche le unità cliniche che mettono in atto programmi di riduzione del rischio.

Dalla Scozia una nuova linea guida

La Scozia, grazie all’applicazione di programmi di miglioramento della qualità, ci dimostra che si posso fare progressi nella pratica clinica, riducendo così la variabilità degli standard di valutazione e di gestione delle persone con delirium.

Risk reduction and management of delirium. A national clinical guideline è una linea guida, molto ben fatta, che fornisce raccomandazioni per attuare le migliori pratiche cliniche basate sulle attuali evidenze scientifiche, in modo da individuare, valutare, trattare e seguire i pazienti con delirium (follow-up), nonché ridurne il rischio.

La linea guida è applicabile a tutti i setting: casa, assistenza a lungo termine e ospedale. Invece, non prende in considerazione il delirium secondario, dovuto esclusivamente dall'uso di alcol e sostanze illecite e il delirium nei bambini.


Per saperne di più:
Photo by Alina Grubnyak on Unsplasha